14 febbraio 2010

è di nuovo S.Valentino...

Oggi è S.Valentino....
"Chii??"Mi risponde mio marito..."Oggi è San Valentino.. Rossi! Devo precisare altrimenti non mangerebbe nemmeno i dolcetti fatti apposta a forma di cuore, pur di protestare contro una festa così evidentemente a scopo commerciale.
Ma per i nostri ragazzi innamorati..del romanticismo, S. Valentino è un'occasione che non si può, non si deve perdere, o si finisce nell'oblio degli sfigati.
Mel (18 anni), ieri si è cimentata con il suo primo tentativo di cucinare qualcosa di adeguato per il suo ragazzo, dei dolcetti ovviamente a forma di cuore...pur sapendo che lui delicato di stomaco probabilmente non li avrebbe mangiati.
Voleva fare delle piccole crostatine con la marmellata, a forma di cuore;
Purtroppo (per lei) avevamo un invito a cena dai nostri amici così l'ho lasciata arrangiarsi ai fornelli...verso l'una e mezza, quando siamo tornati sono andata a vedere cosa aveva fatto di buono e ..beh, le crostatine erano bellissime ma tutte bruciacchiate, così ho pensato"queste sono sicuramente quelle che ha lasciato per noi, quelle buone le avrà messe nel sacchetto per il moroso"..
Per sfizio ne ho assaggiata una (scegliendola tra le due meno bruciate), ma era così dura che ho temuto per le mie otturazioni, senza contare che ero così raffreddata che non sentivo nemmeno il sapore, ad occhi chiusi se non avessi saputo che era un dolcetto avrei potuto pensare che stavo sgranocchiando un mattone di casa mia, così l'ho lasciata lì...
La mattina le ho detto che ne avevo assaggiata una, e che forse un'altra l'aveva fatta fuori suo fratello nella razzia delle due di notte...AHHHH!! Apriti cielo!
Si è messa a piangere, a fare la vittima oltraggiata dicendo che le avevo mangiato le migliori "e adesso?? Cosa regalo a Simo che arriva tra mezz'ora?! ..non faccio in tempo a preparare nient'altro! graazie mamma!"
Come al solito è più facile dar la colpa alla mamma anzichè ammettere un "fallimento"...Dico, non è che se non ti assaggiavo quella sarebbero state meno bruciate o meno dure e che è facile prendersela sempre con la mamma...ma al limite puoi sempre dar la colpa a tua madre, che si è mangiata le tue crostatine di San Valentino durante la notte!...
Il giovane è venuto poco dopo a portarle le rose e io ho spiegato che come primo tentativo non era male, anche se dure e buciate, si vedeva che erano fatte con cura...Simone si è spicciato a dire "Sì è vero!"...ha apprezzato lo sforzo ma realisticamente non le avrebbe mangiate,..Melissa mi diceva "beh, magari le portava casa e le mangiano i suoi.."
beh, sapendo che lui mangia solo quello che cucina sua madre e che sua madre è bravissima ai fornelli..mi immagino il sacchetto con il nastrino rosso, con le crostatine bruciacchiate e immangiabili, con o senza la mia colpa...le ho fatto un favore và! Và!

sopra crostatine di S.Valentino di Mel, che fotografate con il flash sembrano meno bruciate...

2 commenti:

Elena ha detto...

hahahahhha
consistenza e sapore di un mattone di casa.....
il moroso schizzinoso......
hahahhahahahaha
per ora la colpa la becchi tu ma quando andranno a convivere insieme voglio vedere a chi darà la colpa!!!
:-)
ma forse per allora avrà imparato a fare le crostate!!
:-)

Scarabocchio ha detto...

Non si può nemmeno dire che l'amore è cieco... qui si tratta di sapore... ma se il moroso è pure inappetente e allora diiiiitelo!

Comunque le crostatine non erano bruciacchiate: ardevano di amore e di passione!
Ecco, ci sono modi e modi per dire le cose, Donaaaaaaa!!!

:D :D :D