30 agosto 2009

"non abbandonate gli animali" ...maaa...




"Non abbandonate gli animali"...ce lo dicono Elisabetta Canalis, Teo Mammuccheri e tanti altri più o meno vips della tv o del cinema.."portateli in vacanza con voi!"


Ehh grazie! Avete provato ad andare al mare con un cane?


Certo per i personaggi "famosi" non è un problema non abbandonare gli animali, se ne vanno alle Seychelles in vacanza lasciando i cani al dog-sitter o al "Filippino" che gli bada alla casa...ma per i comuni mortali...quelli cioè che fanno i salti mortali per arrivare a fine mese senza finire nelle mani degli strozzini, i dog sitter, i canili-asili o altro è improponibile!...


Solo per stare legato al guinzaglio vicino alla tenda in un campeggio ci vogliono ben 7 euro al giorno!!!


7 euro per stare legato accanto al padrone! E avete provato a portare il cane in spiaggia?...o meglio: avete trovato la spiaggia in cui accettano anche gli animali senza farvela pagare?


beh, noi sì, ma era una spiaggia non per cani ma da cani!


Cioè per poter stare con il proprio cane il padrone deve adattarsi a stare in tratti di spiaggia libera da ogni tipo di cura, pulizia o servizi...Improponible!


E poi manca l'unica cosa di cui in fondo un cane necessita:un cestino in cui il padrone possa buttare gli eventuali escrementi...unico genere di sporcizia dell'animale...non usa bottiglie, non si porta panini o merendine in spiaggia, non fuma...


e l'acqua in cui può nuotare è un groviglio di legni e alghe...improponibile sia per il cane che per il padrone...e allora non venitemi a dire in tv con quelle facce da benestanti di non comportarci da incivili, non abbandonate gli animali!...Noi non li abbandoniamo, ma porca miseria, tutta la civiltà abbandona colui che vuole tenersi l'animale in vacanza con sè!


29 agosto 2009

Pagina 161 V° frase Elena

Eccovi la frase 5 che ho trovato a pagina 161 di " I fantasmi di pietra" scritto da Mauro Corona:


"Quando ne ebbe abbastanza di quella guerra del cazzo non certo voluta da lui,afferò un badile e si mozzo l'indice sinistro."
Non sò chi mi ha portato questo libro a casa,io di certo non l'ho comprato non sò perchè ma Corona non mi ha mai suscitato grandi interessi o curiosità.
Comunque ho sempre creduto che ad un libro si deve dare almeno una possibilità se qualcuno si è degnato di spendere del tempo per scriverlo và almeno fatto un tentativo.
Così io attacco.
Se a pagina 100 non ho mollato ancora l'osso, significa che per i miei gusti il libro è passabile,decente,bello o stupendo se lo chiudo prima della pagina 100 potrei dare una seconda possibilità in un'altra occasione ,un'altro momento,un'altro stato d'animo.Se a pagina 30 ho chiuso il libro non c'è speranza......non lo riaprirò più.
Corona ha passato la pagina 100 non con particolare successo.
Non è male ha dei passaggi molto romantici e poetici soprattuto quando descrive le sue montagne ,ha molta fantasia nell'inventarsi alcune storie quasi horror degne di Stephen King,e come lui condivide l'amore per l'alcool e per le sbornie.
Questi i lati positivi del libro io amo King ma amo meno i beoni e quelli che esaltano le bevute come fossero una cosa speciale ,esaltante,da condividere, troppo spesso in questo libro si parla di vino,sbronze,ubriachi,osterie,bevute con gli amici,ciucche ecc ecc ecc non credo ci sia pagina che non venga nominato Bacco.
Inoltre,anche se lo nega in un passaggio del libro,ritengo che tutto il libro sia pervaso da una certa nostalgia del passato,una malinconia contagiosa che lascia una strana tristezza nell'animo.
Il suo è un viaggio tra le vie deserte ed abbandonate di Erto dopo anni dalla strage del Vajont.Attraverso le quattro stagioni ad ogni via ,ad ogni casa ad ogni pietra od albero che incrocia sulla via è legato un ricordo , sono quasi tutti ricordi drammatici ,tristi dove muore qualcuno.
Quasi tutti gli abitanti son morti nell'alluvione oppure hanno abbandonato il paese dopo quest'ultima, vivano solo fantasmi tra queste case e Corona sembra un ubriacone errante che raccoglie ciottoli e raspa tra le memorie per conservare e dare voce agli aneddoti alle storie alle leggende di Erto.
Non è male ma non mi piace ,mi rattrista e non lo regalerei per rattristare,certo dice cose sagge e malinconiche..................
Ho trovato un video che rappresenta bene il libro,i paesaggi che descrive e il suo pensiero.



Scusate se ho monopolizzato con un post così lungo questo spazio ma credo che questa catena di s'Antonio abbia il merito di poter far conoscere un libro e per me i libri sono sacri,vanno raccontati,regalati,comprati e conservati.
Nei libri trovi molto,danno emozioni,fanno nasere idee stuzzicano l'appetito dell'anima.

25 agosto 2009

Mi piace questo genere di catenina culturale dell'aprire "una pagina a casaccio"! :-D
dunque dal libro che ho messo in valigia per le vacanze e non svaligiato per mancanza di tempo..
ecco la perla di saggezza n.2
(pag. 161, 5° versetto circa..di"La saggezza dell'innocenza" di Osho)

"Uno stolto da solo riesce a convincere migliaia di stolti, perchè parla la loro stessa lingua e condivide gli stessi pregiudizi e condivide la stessa concezone di vita...non c'è problema!
Uno stolto ha visto e tutti gli altri stolti sono convinti.

:-D AMEN!

Pagina 161, V frase!!!

Questa è l'ennesima "catenina" che impazza ultimamente sul web: ma è semplice, veloce, d'impatto e può risultare anche utile se presa come uno spunto di lettura!
Il gioco consiste nel citare la quinta frase di pagina 161 del libro che si sta leggendo attualmente!

Me l'ha passata BricoloChic ed è quindi a lei che dedico questa quinta frase di pagina 161 del libro "La gallina volante" di Paola Mastrocola (regalatomi da Elena, carinissimo, lo consiglio a tutti!)


**********
"Anche la sporcizia oggi è un fatto creativo, un segnale di libertà. Vuoi mica limitare la fantasia dei bambini?"
**********


In realtà ho avuto difficolatà a capire quale fosse la quinta frase... forse questo è il quinto periodo... boh!!! :P
Oh porca miseria, in grammatica sono messa piuttosto male!!! (0.0)

Non è la mia lettura attuale, perchè non ho avuto voglia di leggere in questo periodo, nonostante le intenzioni erano buone: intenzioni che il caldo insopportabile ha calpestato e distrutto insieme a tutti i progetti creativi che avevo! :(

Invito le mie socie di blog ad aggiungere 2 anellini a questa culturale catenina! ^-^

(poi se riesco ad organizzare le idee mi cimento nella lista dei desideri del post precedente a questo, che solo ora ho letto... ehm... :P )

10 agosto 2009

Premi....

Caspiterina!!!


Ogni tanto ricevo un premio!!


Di solito non dò tropppo peso a questi premi ma "anche le patate sognano"


solo per il titolo al blog merita che io pubblichi il suo premio.


Come tutti i premi di questo tipo necessitano di alcuni passaggi:


5 desideri


a) vincere all'enalotto


b) realizzare la mia prima mostra di quadri a sbalzo


c)schiattare di un colpo secco a 80 anni...in buona salute


d)cinque,dico 5 settimane di ferie fatte di seguito!!


e)annoiarmi almeno per 1 ora al giorno


8 cose da fare da qui all'etermità


1)finire di pagare i debiti


2)iscrivermi ad un centro estetico


3)imparare ad andare in deltaplano


4)aprire una negozio esclusivo di gioielli super fighissimi ideati da me


5)tornare a Cuba


6)andare in Messico


7)imparare a dipingere ad Acquarello


8)leggere tutti i libri che ho in mente


PS: avrei un'altra serie di 8-16-24-1000 cose da fare da qui all'eternità.......come la mettiamo???


10 blog a cui assegnare il premio:


Donatella65 amica di sempre


Anna amica di web...superamica


Valentina Una sorpresa di donna......


Stefano artista&runner

Gloria ehmmm questioni di famiglia

Patrizia un portento in cucina

Celidonia folletto tra i folletti

Rossana chi scrive bene e con il cuore

Tippitappi un tipo convinto!

Mariangela per chi ....vorrebbe i l pollice verde

Divertitevi un pò a leggere e sopratutto a guardare commenti e siti, io non dò troppa importanza ai premi che ritengo più una forma di catena di S.Antonio ,non dò troppa corda a queste cose ma a volte sono divertenti e simpatiche,non siete tenuti a commentare o ad accettare il premio,come tutte le cose regalate non sono debitrici di niente.

Buone vacanze a tutte-i

Elena