8 giugno 2007

Esperienza lugubre!

Delusa da una situazione che avevo previsto sin dall'inizio ma comunque arrabbiata per la palese presa in giro...
Più di un mese fa entro in un negozio di abbigliamento alla moda, espongo alla proprietaria il mio saper fare e le chiedo se sarebbe stata intenzionata a visionare qualche pezzo!
La sciccosa signora ha già una linea di bigiottria, molto dozzinale, la solita che si vede in giro, nessun pezzo unico... ma mi da una possibilità... (ohchesantadonna!!!)
...ritorno il giorno dopo il mio borsone bello stracarico e le mostro i pezzi migliori... la signora è compiaciuta dei miei lavori ma poco convinta ne sceglie alcuni da esporre al negozio... ribadendo che comunque lei oggettini in esposizione già ne aveva...
Non sono stata io a convincerla, ne a puntarle un'arma alla gola, nè l'ho supplicata... anzi in quel momento ero vaga, non me ne fregava niente se non prendeva niente, perchè non era convinta e non doveva di certo farmi un favore... insomma non è che ho "schiattato" a pietà...
Prende distrattamente i pezzi, senza nemmeno sceglierli in base alla sua linea di abbigliamento, e mi dice di ritornare dopo un paio di settimane per vedere come procede la cosa... risottolineando per l'ennesima volta che lei di bigiotteria ne aveva già in quantità...
Mi chiede i prezzi, ci carica sopra più del 100% e li espone davanti a me, su colli e appendini da muro!
A me sta cosa del raddoppiamento dei prezzi mi ha leggermente sconvolta a dire la verità l'ho trovata un pò esagerata... quasi a non volermi dare la possibilità di realizzare un vendita!
Vabbè... a suo dire è così che vuole la legge...
E' lei l'esperta, la faccio fare, ma non mi convince per nulla!!!
Ritorno con calma, dopo 3 settimane, e vedo che le mie cose sono esposte in alto, ma così in alto, a mò di scarto riposto di malo modo lontano dalla vista dei potenziali clienti...
...che prurito di palle... rivolevo i miei lavori, tutti e subito... ma la signora non c'era e la ragazza non poteva restituirmi le mie schifezzuole non conoscendomi...
Sono ritornata ieri... la ragazza alla mia richiesta subito mi allunga disgustata un sacchettino con le mie chincaglierie fastidiose, sistemate in malo modo (quando io poi le avevo consegnato ogni pezzo nella sua bustina!) e mi fa "mi dispiace, ma noi abbiamo già bigiotteria!"
Ancora?????????? Grrrrr... che nervi...
Le rispondo: non ti preoccupare che a metà del vostro prezzo questi pezzi già li ho venduti!
Era una bugìa, ma non potevo lasciarla placida nel suo sorriso da ebete!!!
Sono certa che la signora avrà tirato un grosso sospiro di sollievo nel sapere che il suo negozio non era più infestato dalle mie oscenità...
...ma la signora non sa che grande benessere ne ho tratto io riavendo con me i miei "figlioli" dispersi...
Ma và, vààà...
(nella foto un figliuol prodigo )
:P

5 commenti:

Elena ha detto...

Smak Smak Smak!!!
Belli i figlioli quando rientrano in casa!!Non c'è niente da fare ....tu Anna ahi la mentalità da artista e non da commerciante!!!
Meglio venderseli da sè i propri pezzi a costo di svalutarli nel prezzo non nella sostanza!!!
Questo conflitto lo vivo tutti i giorni...senza contare quei clienti che ti dicono "che schifezuola"e poi comprano la plastica all'UPIM....a 100 euri!!!!
La signora ha fatto la pura,purissima commerciante,come ti scrissi tempo fa,è plausibile un ricarico del 100%,lei ha pensato solo ai soldi.
Fra sè e se,le piacessero o meno ha solo fatto un puro calcolo "se le vendo ,voglio guadagnarci il doppio!!!"Non è questo il genere di persona a cui affidarti,ma non buttare l'esperienza e non credere siano tutti così........

Scarabocchio ha detto...

Ele, quando sarò ricca (appunto, quando sarò ricca???), aprirò un laboratorio artigianale, dove lavorerò ed esporrò e darò la possibilità anche alle altre artigiane che non sanno a chi cavolo affidarsi (come me in questo momento) di esporre (e quindi vendere!) a turno i propri manufatti in uno spazio dedicato a loro!!!
Bella idea imprenditoriale, vero???
:P

marCypoppins ha detto...

e quando lo vogliamo aprire questo laboratorio eh? io ti do la mia pienissima disponibilità alla collaborazione... quindi pensaci!

Donatella65 ha detto...

si si..mi immagino la faccenda e la gentaglia! l'anno scorso tre ragazze si erano messe in società per aprire un negozietto dove vendere ognuna le proprie creature..per caso una di loro ha visto le mie ed ha cominciato a fare la manfrina tipo..che non posso restare nell'ombra..che merito uno spazio davanti a tutti che ho talento qui e la e bla bla e l'inaugurazione bla bla...
le ho dato una manciata di spille da esporre.. e voi sapete, sono piccole e piene di particolari..
sono andata all'innaugurazione e indovinate un po' lo spazio che mi hanno dato?!...quasi per terra! in un angolo in basso!! piccole disperse in un fazzoletto in penombra!
ma un tipo ne ha comprate un paio! dopo l'innaugurazione me le hanno ridate...e loro hanno chiuso bottega nel giro di un mese!:-p
:-p
:-P

Scarabocchio ha detto...

"...e loro hanno chiuso bottega nel giro di un mese!"

muahahahaha!
Ben fatto!!!



No, la mia idea sarebbe diversa...
chi vuole esporre al mio laboratorio deve pagare una quota per le spese e lo spazio e deve gestirselo da sola, con la sua presenza... diciamo... una specie di subaffitto (la renderò una cosa legale al 100%!)

(Ovviamente la suddetta signorina non dovrà avere articoli inerenti o similari ai miei lavori...)

SONO UN GENIOOOOOO!!!

:D